Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2015

Sistri, sanzioni dal 01 febbraio 2015

Immagine
Si ricorda che, in base a quanto stabilito dal Dl 192/2014 (cd. “Milleproroghe”), saranno applicabili dal 01/02 le sanzioni per la mancata iscrizione e l’omesso pagamento dei contributi Sistri.
Ai sensi dei commi 1 e 2 dell’articolo 260-bis del Dlgs 152/2006 (cd. “Codice ambientale”), la omessa iscrizione al Sistri e l’omesso pagamento del contributo di iscrizione sono puniti con l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie che, per quel che riguarda i rifiuti pericolosi, possono arrivare fino a 93mila euro. Sempre con riferimento al Sistri si ricorda inoltre che pochi giorni prima della scadenza in questione, e precisamente il 29 gennaio 2015, sarà rilasciata online la nuova versione dell’interfaccia di interoperabilità in ambiente di pre-esercizio (simulatore). Per la versione in ambiente di esercizio, sempre stando a quanto reso noto dal MinAmbiente con un comunicato stampa del 15 gennaio, bisognerà attendere fino al 13 febbraio 2015.

2015 NOVITA’ ECOBONUS E SCADENZE DLGS 102/2014 PER IMPRESE E PA

Immagine
L’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’ energia e lo sviluppo economico sostenibile, ha rilasciato il un documento che riassume bonus, incentivi, detrazioni e norme in vigore nel 2015.  Possibilità scadenze, obblighi di legge, introdotti dalla Legge di Stabilità e dal Dlgs 102/2014. Le principali in novazioni in tema di efficienza per il 2015 riguardano l’estensione degli incentivi sotto forma di detrazioni del 65 % introdotta dalla legge di Stabilità e l’attuazione delle previsioni del Dlgs 102/2014. Fra queste, in particolare, la predisposizione, in collaborazione con ENEA , di un programma di intervento per il miglioramento della prestazione energetica degli immobili della PA centrale e l’obbligo di diagnosi energetica per le imprese di grandi dimensioni entro fine 2015. Per quanto riguarda gli ecobonus, da quest’anno valgono anche per l'acquisto e la posa in opera delle schermature solari, ovvero per le spese sostenute nei prossimi 12 mesi fino a un valore massimo di 60.0…

CALENDARIO CORSI FORMAZIONE. DATE e COSTI

Immagine
Il calendario dei Corsi di Formazione a catalogo per il 2015.

Contatto: Dott.sa Serena Grillo 
telefono 0100898257

Formazione: Nuove regole per esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici di climatizzazione estiva ed invernale

Gli adempimenti relativi alle nuove normative per impianti impianti termici di climatizzazione estiva ed invernale comportano una serie di novità per gli operatori quali installatori, manutentori, terzo responsabile e personale che lo dovranno compilare e per le aziende proprietarie di tali apparecchiature

Per far fronte a tale necessità il CENTRO DI FORMAZIONE KAIROS, accreditato presso la Regione Liguria,  organizza un corso di formazione specifico strutturato in 2 moduli da 4h finalizzato ad analizzare tali disposizioni per una corretta gestione degli impianti termici alla luce delle consistenti variazioni legislative intercorse. Per maggiori informazioni: segreteria@kairosformazione.it
Riferimenti normativi: DPR 74 del 16/04/2013
regolamento (UE) N. 517/2014 del 16 aprile 2014 sui gas fluorurati a effetto serra

Caffeina: secondo l'EFSA sì a 3 tazzine di caffè al giorno

Immagine
Dosi singole di caffeina fino a 200 mg e dosi quotidiane fino a 400 mg non destano preoccupazioni in termini di sicurezza per gli adulti in Europa. Sono queste due delle conclusioni provvisorie del parere scientifico EFSA sulla sicurezza della caffeina, da tutte le fonti. L'EFSA attende ora di ricevere commenti o riscontri sul documento, ancora in bozza, tramite una consultazione pubblica, che rimarrà aperta fino al 15 marzo 2015. L'EFSA ha inoltre in programma di organizzare nella prima settimana di marzo 2
015 una riunione con le parti interessate, per illustrare e discutere assieme il parere nella sua versione provvisoria. I particolari della riunione saranno annunciati a breve sul sito Internet dell'EFSA. Altre importanti conclusioni, se pur provvisorie, sono: Dosi singole di caffeina fino a 200 mg non destano preoccupazioni per la sicurezza degli adulti (18-65 anni), anche se consumate meno di due ore prima di un esercizio fisico intenso.È improbabile che la caffeina in…

Ambiente, rifiuti: smaltimento in discarica di rifiuti con potere calorifico inferiore >13.000Kj/Kg

Si informa che è stato pubblicata in Gazzetta Ufficiale la norma che dispone ilrinvio del divieto di ammissibilità in discarica per i rifiuti con PCI > 13000 kJ/kg al 30 giugno 2015.
Il provvedimento è contenuto nel DL 31 dicembre 2014, n.192  recante "Proroga di termini previsti da disposizioni legislative" (GU Serie Generale n. 302 del 31-12-2014), entrato in vigore il 31 dicembre. In particolare, la norma dispone, all'art. 9, comma 1, che "il termine di cui all'articolo 6, comma 1, lettera p), del decreto legislativo 13 gennaio 2003, n. 36, e successive modificazioni, come da ultimo prorogato dall'articolo 10, comma 1, del decreto-legge 30 dicembre 2013, n. 150, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 febbraio 2014, n. 15, è prorogato al 30 giugno 2015"

Ambiente, rifiuti, MUD: approvata modulistica

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27.12.2014 supplemento ordinario n. 97 è stato pubblicato il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 dicembre 2014 recante "Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l'anno 2015.".
In particolare il nuovo modello sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare, entro la data prevista dalla legge 25 gennaio 1994, n. 70 e cioè entro il 30 apriledi ogni anno, con riferimento all'anno  precedente e sino alla piena entrata in operatività del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI). La nuova modulistica è stata approvata considerata  la  necessità  di  adottare  un  nuovo   modello   di dichiarazione ambientale (MUD), in sostituzione di quello adottato dal decreto del Presidente del Consiglio dei  ministri  del 12 dicembre 2013, così da poter acquisire i dati relativi ai rifiuti da tutte le categorie di operatori, in attuazione della più recente normativa europea.

Ambiente, rifiuti, Sistri: rinvii e sanzioni nel Decreto Milleproroghe

E’ stato pubblicata in Gazzetta Ufficiale la norma che dispone il rinvio della piena operatività del Sistri al 31 dicembre 2015 e l’applicabilità delle sanzioni relative all’iscrizione al SISTRI e al pagamento del contributo 2014 a decorrere dal 1 febbraio 2015.
Si rende pertanto necessario, per chi non avesse ancora provveduto, completare l’iscrizione al Sistri per eventuali siti non gestiti e procedere al pagamento dei contributi 2014 entro il 31/01/15. Il provvedimento è contenuto nel DL 31 dicembre 2014, n.192 recante "Proroga di termini previsti da disposizioni legislative" (GU Serie Generale n. 302 del 31-12-2014), entrato in vigore il 31 dicembre. In particolare la norma dispone all'art. 9, comma 3, che all’articolo 11 , comma 3 –bis, del D.L. 31/08/13 n. 101, convertito con modificazioni dalla L. 30/10/13 n. 125, sono apportate le seguenti modificazioni.  

Sostanze lesive per l’ozono: differimento dei termini al 13/01/2015 per l'eliminazione di sostanze ozono lesive dei sistemi di protezione antincendio

Sostanze lesive per l’ozono: differimento dei termini per l'eliminazione di sostanze ozono lesive dei sistemi di protezione antincendio.
Con la pubblicazione del Decreto Legge n. 91/14 entrato in vigore del provvedimento: 25/6/2014 e convertito con modificazioni dalla L. 11 agosto 2014, n. 116,  è previsto un differimento di nove mesi (marzo 2015) del termine previsto all’art.5, co.2 del D. Lgs. n.108/2013 per l’eliminazione dei sistemi di protezione antincendio contenenti sostanze controllate ai sensi dell’art.3, co.4 del Regolamento CE 1005/2009 (si tratta in particolare di halon e idroflurocarburi - HCFC).
Pertanto, a partire dal 13 gennaio 2015, non potranno essere più detenuti sistemi ad uso antincendio contenenti sostanze controllate, pena sanzioni amministrative e penali.
Il differimento del termine di nove mesi, si applica per i detentori di sistemi antincendio contenenti sostanze controllate, di cui all'articolo 3, punto 4), del Regolamento citato, che ne diano comunic…

BANDO ISI INAIL 2015

Immagine
Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro (art. 11, comma 5 del d.lgs. 81/2008 e s.m.i.)

Sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.294 del 19 dicembre 2014 è stato pubblicato il comunicato dell'Inail sull'Avviso Pubblico per incentivi di sostegno alle imprese per la realizzazione di progetti di investimento per migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro o per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

Si tratta del nuovo bando Incentivi Isi che mette a disposizione delle aziende oltre 267 milioni di euro a titolo di contributi a fondo perduto. Tale somma rappresenta la quinta tranche di un ammontare complessivo di oltre un miliardo di euro stanziato dall’Istituto a partire dal 2010.

Dal 3 marzo al 7 maggio 2015 le imprese potranno inserire sul sito dell’Istituto i progetti. 
A partire dal 12 maggio 2015 le aziende la cui domanda abbia raggiunto, o superato, la soglia minima di ammi…

BUON 2015 a TUTTI

Immagine
AUGURI !