Nuova Sabatini - Bonus per l'acqusito di nuovi macchinari, impianti e attrezzature per le PMI - Istruzioni operative

Nuova Sabatini - Bonus per l'acqusito di nuovi macchinari, impianti e attrezzature per le PMI - Istruzioni operative - Circolare MISE n. 26673 del 23 marzo 2016

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la circolare n. 26673 del 23 marzo 2016, fornisce i primi chiarimenti in merito alla nuova disciplina (decreto interministeriale del 25 gennaio 2016) per la concessione e l’erogazione del contributo in relazione a finanziamenti bancari per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature da parte delle PMI (c.d. Nuova Sabatini).Il decreto 25 gennaio 2016 ha ridisegnato la procedura che le banche e gli intermediari finanziari devono seguire per la prenotazione delle risorse destinate ai contributi e introduce altre modifiche alla disciplina.
La circolare in commento, che fornisce le istruzioni necessarie e gli schemi di domanda e di dichiarazione per accedere all’agevolazione, prevede che le domande di accesso al bonus potranno essere presentate a partire dal 2 maggio 2016.
Il Ministero, inoltre, precisa che l’impresa deve presentare la domanda di agevolazione alla banca o all’intermediario finanziario, i quali a loro volta, dopo la conferma da parte del Ministero della disponibilità delle risorse, possono concedere il finanziamento anche su provviste diverse da quelle di Cassa Depositi e Prestiti.
A fronte della delibera bancaria di concessione del mutuo, il Ministero adotta il provvedimento di concessione del contributo pari all’ammontare degli interessi al tasso del 2,75% annuo per 5 anni. Con la concessione del finanziamento bancario e ad investimento ultimato, l’azienda dovrà poi compilare, esclusivamente per via telematica, la dichiarazione di ultimazione.
La circolare chiarisce altresì che successivamente, previo pagamento a saldo dei beni strumentali oggetto dell’investimento, l’impresa dovrà presentare domanda di erogazione della prima quota di contributo, seguendo poi lo stesso iter per le quote successive fino al saldo finale.

Nella circolare sono anche fissate tutte le tempistiche dell’iter di accesso alle agevolazioni, l’elenco delle spese ammissibili e tutte le procedure connesse all’erogazione dei contributi, compresa la modulistica utile.

Commenti

Post più popolari

Pubblicata la direttiva 2014/68/UE sulle attrezzature a pressione

Seveso III, Ispra presenta due "app" per stabilimenti a rischio