Post

Visualizzazione dei post da 2017

Via, dal 21 luglio 2017 in vigore il restyling della disciplina

Sono in vigore dal 21 luglio 2017 le numerose modifiche alla disciplina della valutazione di impatto ambientale apportate al Dlgs 152/2006 in attuazione della direttiva 2014/52/Ue. Il D.Lgs 16 giugno 2017, n. 104 riscrive il procedimento di "verifica di assoggettabilità a Via", quello di Via e introduce due novità: un procedimento unico nazionale (articolo 27) attivabile facoltativamente dal proponente e un procedimento unico regionale obbligatorio in tutti i casi di Via locale (articolo 27-bis). Il procedimento unico è comprensivo di tutte le autorizzazioni, pareri, nulla osta, assensi in materia ambientale necessari per la realizzazione e l'esercizio del progetto.
Introdotto un allegato II-bis alla parte II del D.Lgs. 152/2006 con i progetti sottoposti a verifica di assoggettabilità a Via statale; la durata del provvedimento di Via è indicata nel provvedimento in base a diversi parametri e non deve essere comunque inferiore a 5 anni.  Le nuove regole si applicano ai proce…

SISTRI

Sul sito del SISTRI (www.sistri.it) sono state pubblicate il 12 giugno 2017 le versione aggiornate del Manuale operativo, delle guide rapide e dei casi d'uso. In particolare:
l'aggiornamento del manuale operativo Sistri (versione 1.1 del 4 aprile 2017) arriva a quasi un anno di distanza dall'ultimo adeguamento del vademecum (versione 1.0 del 7 giugno 2016),le guide rapide aggiornate (versione del 10 aprile 2017) riguardano i produttori, i trasportatori, i destinatari e la Regione Campania,i casi d’uso forniscono le nuove istruzioni per la microraccolta, la gestione dei rifiuti respinti, il trasporto intermodale e il trasporto transfrontaliero (versione del 10 aprile 2017).Di seguito il Link alla sezione del sito in questione http://www.sistri.it/index.php?option=com_content&view=article&id=282&Itemid=135

Sottoprodotti, attivo l’elenco ex Dm 264/2016

Dal 12 giugno 2017 le imprese che producono e riutilizzano sottoprodottipossono iscriversi all'elenco sottoprodottiistituito dalle Camere di commercio ai sensi dell'articolo 10 del regolamento 13 ottobre 2016 n. 264. Lanotizia relativa alla partenza dell'elenco sottoprodotti arriva da Ecocerved (www.ecocerved.it), società consortile del sistema italiano delle Camere di Commercio che opera nel campo dei sistemi informativi per l'ambiente. In base a quanto stabilito dal Dm 264/2016, recante "criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti per la qualifica dei residui di produzione come sottoprodotti", le Camere di commercio devono istituire un apposito elenco in cui si iscrivono, senza alcun onere, i produttori e gli utilizzatori di sottoprodotti. L'iscrizione all'elenco, chenon introduce un requisito abilitante per produttori e utilizzatori ma ha finalità conoscitiva e di mera facilitazionedegli scambi, deve avvenire in …

Liguria, dal 7 giugno 2017 restyling autorizzazioni ambientali

Sono in vigore dal 7 giugno 2017 le nuove disposizioni della Liguriain materia di autorizzazioni ambientali, mentre il restyling della disciplina sulla qualità dell'aria parte il 1° luglio 2017.
Così ha disposto la Lr 6 giugno 2017, n. 12 che ha riordinato le competenze in materia di autorizzazioni ambientali (già definite dalla Lr 18/1999) assegnando (o confermando) la competenza delle Province o Città metropolitana di Genova per Aia, autorizzazione scarichi, autorizzazione impianti rifiutiexarticoli 208, 211, 215 e 216, Dlgs 152/2006, autorizzazione emissioni in atmosfera e autorizzazione unica ambientale (Aua, Dpr 59/2013). Ai Comuni va la comunicazione "non superamento limiti rumore"exarticolo 8, legge 447/1995, la comunicazione preventiva su utilizzo agronomico effluenti di allevamento, l'autorizzazione scarichi acque reflue domestiche e le autorizzazioni generali alle emissioniexarticolo 272, Dlgs 152/2006.Il Comune gestisce anche l'Auase essa riguarda le es…

Giornata Mondiale dell’Ambiente 2017

Immagine
Fu pensata dalle Nazioni Unite negli Anni '70 e ogni anno ha un tema diverso: quella di quest'anno ha a che fare con il rapporto tra persone e naturaLa Giornata Mondiale dell’Ambiente, che si festeggia come ogni anno il 5 giugno, esiste dagli anni Settanta, quando fu proclamata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Da allora la Giornata Mondiale dell’Ambiente è stata usata come occasione per parlare di tematiche ambientali, che riguardano tra le altre cose l’inquinamento, la sovrapopolazione e il surriscaldamento globale. Non va confusa con la Giornata della Terra: anche quella esiste dagli anni Settanta (proposta su iniziativa del Senatore degli Stati Uniti Gaylord Nelson), ma è ad aprile.

Formazione sicurezza lavoratori

Immagine

SEI pronto per il GDPR?

Reg. 2016/679, nuovo Pacchetto protezione dati in vigore da maggio 2018.Il 4maggio 2016, sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (GUUE) i testi del Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali e della Direttiva che regola i trattamenti di dati personali nei settori di prevenzione, contrasto e repressione dei crimini.
Si tratta del passaggio finale per l’entrata in vigore del nuovo “Pacchetto protezione dati”, l’insieme normativo che definisce un quadro comune in materia di tutela dei dati personali per tutti gli Stati membri dell’UE.
Il Regolamento sarà vigente 20 giorni dopo la pubblicazione in GUUE, per diventare definitivamente applicabile in via diretta in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018, quando dovrà essere garantito il perfetto allineamento fra la normativa nazionale e le disposizioni del Regolamento.
La Direttiva, invece, è vigente dal, 5 maggio e da qual momento impegna gli Stati membri a recepire le sue disposizioni …

RUMORE AMBIENTALE: entrato in vigore il nuovo decreto che modifica la L.447/95

Il 19 aprile 2017è entrato in vigoreD.Lgs.17 febbraio 2017 n. 42  - Disposizioni in materia di armonizzazione della normativa nazionale in materia di inquinamento acustico, a norma dell'articolo 19, comma 2, lettere a), b), c), d), e), f) e h) della legge 30 ottobre 2014, n. 161.
Il nuovo Decreto:
reca modifiche significative alla Legge Quadro sull’inquinamento acustico (Legge 447/1995)dispone modifiche ad alcuni articoli del D.Lgs. 19-8-2005 n° 194, riguardante mappe acustiche, piani di azione e informazione al pubblico in merito al rumore ambientaleistituisce una commissione per la tutela dall’inquinamento acustico presso il ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.stabilisce nuovi criteri per l’esercizio della professione di tecnico competente in acustica ambientale (TCAA)

ISO 45001, approvata la DIS2

Il processo di revisione della nuova norma relativa ai sistemi di gestione della salute e sicurezza, la ISO 45001, che sostituirà la OHSAS 18001 è iniziato nel Marzo 2013, con una proposta di revisione della norma.
Dopo un iter travagliato, la seconda bozza della norma internazionale (DIS2) è stata redatta e resa disponile a marzo 2017 per le traduzioni e la votazione (che terminerà a Luglio 2017). I risultati del voto e i risultati di questa fase di revisione saranno resi noti nel mese di Settembre 2017.
Se il DIS2 verrà approvato e non sarà richiesto il progetto finale di standard internazionale (FDIS), la pubblicazione del nuovo standard potrebbe avvenire già a Novembre 2017.
Se sarà necessario un FDIS, è più probabile che la pubblicazione avvenga nella prima metà del 2018.

Etichettatura alimentare

Buona Pasqua!

Immagine

GDPR , Reg. 2016/679, nuovo Pacchetto protezione dati in vigore da maggio 2018.

SEI pronto per il GDPR?Il 4maggio 2016, sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (GUUE) i testi del Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali e della Direttiva che regola i trattamenti di dati personali nei settori di prevenzione, contrasto e repressione dei crimini.
Si tratta del passaggio finale per l’entrata in vigore del nuovo “Pacchetto protezione dati”, l’insieme normativo che definisce un quadro comune in materia di tutela dei dati personali per tutti gli Stati membri dell’UE.
Il Regolamento sarà vigente 20 giorni dopo la pubblicazione in GUUE, per diventare definitivamente applicabile in via diretta in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018, quando dovrà essere garantito il perfetto allineamento fra la normativa nazionale e le disposizioni del Regolamento.
La Direttiva, invece, è vigente dal, 5 maggio e da qual momento impegna gli Stati membri a recepire le sue disposizioni nel diritto nazionale entro 2 anni.
Il Regolamento…

8 Marzo 2017

Immagine

30 aprile: Obblighi di comunicazione annuale MUD per il 2017

Obblighi di comunicazione annuale MUD per il 2017 Contattateci per maggiori informazioni allo 0100898257
L'articolo 12 del Decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244 ha modificato il Decreto Legge 31 agosto 2013, convertito con modificazioni dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125, n. 101, stabilendo che, fino alla data del subentro nella gestione del Sistema di tracciabilità informatica dei rifiuti da parte del nuovo concessionario e comunque non oltre il 31 dicembre 2017 continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi di cui agli articoli 188, 189, 190 e 193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel testo previgente alle modifiche apportate dal decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, nonchè le relative sanzioni.
L’articolo 189 c.3 prevede che chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti, i commercianti e gli intermediari di rifiuti senza detenzione, le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento di …

31 marzo 2017: obbligo di comunicare i risparmi energetici per le grandi aziende soggette a obbligo di Diagnosi D.LGS 102 o certificate ISO 50001

Entro il 31 marzo 2017 le grandi imprese soggette ad obbligo di diagnosi che hanno realizzato un audit energetico nell’anno 2015 o adottato un sistema di gestione dell’energia conforme alla ISO 50001, hanno l’obbligo di comunicare all’ENEA i risparmi di energia normalizzati conseguiti rispetto all’anno precedente(articolo 7, comma 8 del d.lgs.102/2014). La comunicazione deve essererelativa a tutti i siti,compresi quelli esclusi da obbligo di diagnosi grazie al processo di campionamento, e l’obbligo scatta se i risparmi di energia (elettrica+termica) sonosuperiori all’1%rispetto all’anno precedente. I risparmi da rendicontare sono tutti quelli riconducibili  adinterventi di efficientamentorealizzati sul ciclo produttivo e alsemplice risparmio energeticoderivante da qualunque modifica, eventualmente anche comportamentale e devono esserenormalizzatirispetto alle condizioni climatiche, impiantistiche, funzionali.

FORMAZIONE ISO 14001, ISO 9001, OHSAS 18001

Immagine
Il corso è stato basato sul Risk management nelle 3 norme: ISO 900:2015, iSO 14001:2015 e OHSAS 18001. È stato dato molto risalto dato molto risalto alla valutazione del contesto, fattori interni ed esterni, parti interessate e alla norma ISO 31000. Sono state svolte esercitazioni su casi reali in aula e presso aziende gli alunni hanno visto l'applicazione reale  e ll'integrazione delle 2 nuove norme ISO 9001 e 14001 : 2015 con l'OHSAS 18001. Il corso è iniziato ad ottobre è terminato a gennaio. Durante il corso è stato fatto un focus su verifiche ispettive e tecniche, utilizzando la ISO 19011.
 Seguiteci su facebook e contattateci allo 0100898257
https://www.facebook.com/tanitsrl.it/posts/1259879297415192

RIFIUTI- SISTRI

Immagine
Proroga dell'operatività del Sistri al 31/12/16 Art. 12 del Decreto Milleproroghe. N.244 del 30 dicembre 2016.




BANDO ISI 2016 - INAIL

65 % a fondo perduto per interventi di sicurezza, modelli organizzativi , responsabilità sociale. Chiamaci allo 0100898257
https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2016.html

Buon 2017 a tutti!

Immagine