Post

NUOVI FINANZIAMENTI INAIL. 30 novembre termine presentazione manifestazione interesse

Scade il 30 novembre 2015 il termine di presentazione, alla Direzione centrale Prevenzione, delle manifestazioni di interesse per la realizzazione di progetti finalizzati allo sviluppo della prevenzione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
Soggetti proponenti Possono proporre la realizzazione di progetti prevenzionali anche a titolo oneroso a valenza nazionale, in regime di compartecipazione, da formalizzare mediante Accordi di collaborazione, soggetti - preferibilmente non ricompresi tra quelli qualificati già individuati dall’art. 10 del D.Lgs. 81/2008 e s.m., per i quali non è indispensabile la previa manifestazione di interesse ai sensi del presente Avviso pubblico - quali enti ed organismi pubblici e privati, gli Enti locali, le Università, le Istituzioni scolastiche, gli Enti non profit, le Associazioni di categoria, le Organizzazioni sindacali, che possono avvalersi, per la realizzazione dei progetti prevenzionali presentati, anche di soggetti con personalità giuridica o…

Sistri, aggiornata la Guida gestione azienda

Efficienza energetica degli edifici, le Faq del Ministero Sviluppo ed Enea

Efficienza energetica edifici. Pubblicate dal Ministero dello Sviluppo economico in collaborazione con Enea e Cti delleFaq sulle nuove regole riguardanti i requisiti minimi di prestazione energetica degli edifici e la redazione dell’APE in vigore dal 1° ottobre 2015.

Reach e scadenze

Il 13 ottobre 2015 l’Agenzia europea delle sostanze chimiche (Echa) ha invitato i rappresentanti dei lavoratori delle aziende a monitorare la scadenza del 31 maggio 2018 per l’ultimo step di registrazione delle sostanze chimiche ai sensi del Regolamento REACH n. 1907/2006, che interessa le società che fabbricano o importano sostanze esistenti in volumi compresi tra 1 e 100 tonnellate all’anno (per quantitativi superiori il regolamento è già applicabile).

L’Agenzia ricorda che il mancato rispetto dei requisiti Reach, oltre al rischio sanitario ed ambientale derivante dall’utilizzo non sicuro delle sostanze chimiche, può avere significativi impatti sulle società coinvolte anche a causa delle sanzioni applicabili da parte delle autorità.

D.Lgs.102/14: obblighi e scadenze

05/12/2015   Effettuazione Diagnosi Energetica ai sensi del D.Lgs.102/201422/12/2015   Trasmissione ad ENEA della diagnosi unitamente a tutta la documentazione richiesta      31/03  Annuale  Comunicazione annuale dei risparmi conseguiti ai sensi dell’articolo 7, comma 8 del d. lgs. 102/2014.

5 dicembre: Diagnosi energetica. FAQ dal MISE

Il Ministero dello Sviluppo economico (MISE) ha pubblicato una serie di FAQ volte ad agevolare le grandi imprese e le imprese a forte consumo di energia elettrica iscritte nell’elenco annuale istituito presso la Cassa Conguaglio per il settore elettrico (ai sensi del decreto interministeriale 5 aprile 2013) nell’adempimento dell’obbligo di effettuazione della diagnosi energetica.
Il documento, pubblicato sul sito del MISE  integra i chiarimenti già forniti lo scorso maggio.
Tra gli argomenti di maggior rilievo, la definizione della data ultima per l’invio all’ENEA delle diagnosi; In particolare, ai fini del rispetto delle prescrizioni di cui all’articolo 8 del D.Lgs. 102/2014, la diagnosi energetica deve essere eseguita entro il 5 dicembre 2015. Le imprese soggette all’obbligo sono tenute, inoltre, a trasmettere la diagnosi unitamente a tutta la documentazione richiesta entro e non oltre il 22 dicembre 2015, ciò per consentire ad ENEA di
effettuare i controlli sulla conformità delle diag…